Crea sito

I PANCAKES

L’inverno è arrivato, un po’ in ritardo, ma si sta facendo senitre!

Per difendersi al meglio, oltre agli indumenti pesanti, anche la buona tavola può essere un efficace alleato. In particolare, con il freddo, il nostro organismo ha bisogno di un apporto calorico maggiore, che può essere soddisfatto da una sostanziosa merenda di metà pomeriggio!

Difficoltà: facile

Tempo di preparazione: 15 minuti

Cottura: 2 minuti a pancake

Dosi per: 4 persone (12 pancakes)

Ingredienti:

-125g farina00

-2 uova

-25g di burro

-200g di latte intero

-15g di zucchero

-6g di lievito in polvere per dolci

Preparazione:

Iniziare la preparazione dei pancakes fondendo il burro a fuoco bassissimo. Mentre lo si lascia intiepidire, dividere gli albumi delle 2 uova dai tuorli. Versare quindi i tuorli in una ciotola e sbatterli con una frusta, poi unire il burro fuso a temperatura ambiente e il latte a filo, continuando sempre a mescolare. Una volta amalgamato a sufficienza, montare il composto. In un’altra ciotola unire la farina al lievito, setacciare il tutto e unire al composto, infine mescolare. Montare poi gli albumi tenuti da parte, versando poco alla volta lo zucchero. Quando saranno bianchi e spumosi incorporarli delicatamente al composto precedente, con movimenti dall’alto verso il basso, per evitare di smontarli. Mettere a scaldare su fuoco medio una padella antiaderente e, se necessario, ungere con poco burro. Versare al centro del pentolino un mestolino di preparato.

Quando inizieranno a comparire delle bollicine in superficie e la base sarà dorata, girarlo sull’altro lato, dopodichè il pancake sarà pronto.

Si consiglia di consumare subito i pancakes, oppure di conservarli in frigorifero per un giorno al massimo.
L’impasto si può conservare in frigorifero coperto con pellicola per un massimo di 12 ore.

CONSIGLIO!

Per guarnire i pancakes, oltre al classico sciroppo d’acero usato dagli americani, potete usare miele, Nutella, creme varie, burro d’arachidi, marmellate, frutta fresca o sciroppata!

Per soddisfare la richiesta di vitamine (in particolare la vitamina C), sarebbe otttimo accompagnare la merenda con una spremuta o un concentrato d’arancia.

Giorgia Scacchi